Costruita nel 1725 accanto alla preesistente chiesa della Madonna della Provvidenza, la chiesa è ad unica navata, arricchita da un’elegante decorazione a stucco. Gli affreschi del 1757, sono attribuibili a Domenico Valeri. Nello scavare le fondamenta fu trovato un grande torso di statua romana rappresentante una divinità maschile, forse Dioniso, che fu poi trasferita a Roma nei Musei Capitolini, dove tutt’ora si conserva.