Nella località Ponte di Torre del Colle, nascosta dalla vegetazione, si erge la chiesa nuova di Torre del Colle.

La costruzione è una struttura tipica dell’architettura degli anni settanta, progettata e realizzata dall’architetto Piero Sartogo, dall’ingegnere Valenti e dalla ditta Lanfranco Brizi di Faustana di Trevi. È una chiesa che racchiude in sé un universo simbolico della fede cristiana.

L’altare, opera di una scultrice, Baverly Pepper, che vive tra Todi e New York, viene provvisoriamente realizzato in ferro. Il progetto è particolarmente apprezzato negli anni settanta dal cardinale di Boston, che ne chiede una copia.

Opera di Clemens Klopfenstein, artista svizzero, da molti anni residente a Bevagna, è l’affresco raffigurante il martirio di San Lorenzo.

Annarita Falsacappa, Giovanni Mariotti, Paolo Porzi – BEVAGNA GEMMA DEL PIANO. Immagini insolite e storie inedite – Dimensione Grafica Editrice – 2013 –; pp. 229-236