La parrocchia fu fondata da un gruppo di 34 famiglie rifugiatesi a Bevagna in seguito alla distruzione, ordinata dal pontefice, dei castelli di Antignano, fedele a Federico II di Svevia.

La chiesa, oggi sconsacrata e usata come Auditorium, conserva un bel portale con un rilievo che raffigura la Madonna che allatta il Bambino.